A che età iniziare a suonare uno strumento musicale?

Strumento musicale
Quando i bambini imparano a suonare uno strumento musicale

La musica, è parte integrante del tessuto di un essere umano: il battito del cuore, è la prima scansione ritmica, assolutamente naturale, una sequenza continua e cadenzata, che si apprende sin dalla vita uterina dove madre e figlio, comunicano mediante il respiro, le sensazioni, i battiti del cuore. La musica dunque è l’espressione più naturale di ogni individuo, in tutte le sue forme. I neonati riconoscono la voce della madre e le ninna nanne, imparano a differenziare le note, e si avvicinano al mondo della musica in modo naturale durante la loro crescita. Ma a che età un bambino può iniziare a suonare uno strumento musicale?

Gli studiosi e i musicoterapisti, spiegano che non esiste un tempo preciso per iniziare a suonare uno strumento musicale. I bambini tendono ad avvicinarsi alla musica in modo spontaneo, come è spesso spontanea la scelta dello strumento sul quale ricade la loro preferenza. Non esiste dunque un’età precisa, ma solitamente, le prime pulsioni musicali, iniziano intorno ai tre/4 anni.

E’ a quest’età che i bambini, possono iniziare dei brevi corsi di gruppo, dove lavorano sulla musicalità del corpo, sul ritmo, sulla voce. Lo strumento musicale che imparano a conoscere per primo, è il proprio corpo, le tonalità della propria voce e il ritmo dato dal battito dei piedi e delle mani. I suoni basici, vengono sperimentati in gruppo grazie ad un lavoro collettivo, che permette anche di comprendere la funzionalità di un lavoro “corale”, per l’appunto collettivo.

La scelta dello strumento musicale, non va imposta: i bambini anche se limitati per la loro fisicità da alcune tipologie di strumenti, potranno comunque avvicinarsi alla musica. L’intelligenza musicale è forse la più naturale e spontanea, per cui, tutti gli strumenti musicali potranno rientrare nella rosa di una possibile scelta. Per i bambini molto piccoli però, la scelta musicale è limitata; gli esperti consigliano il pianoforte, l’unico strumento con un feedback immediato: ad ogni tasto corrisponde un suono, ed è uno strumento che ingloba diversi generi musicali che spazia in modo infinito.

Anche il volino è uno strumento musicale adatto ai bambini, cosi come la batteria e diversi strumenti a percussione, e la chitarra, e tutti gli strumenti a fiato che siano quanto meno maneggevoli per un bambino di tre-4 anni.

Non esiste un’età precisa dunque per imparare a suonare uno strumento musicale: i bambini devono esprimere la volontà di suonare da soli, in modo autonomo, consapevoli del fatto che dovranno essere pazienti e costanti nell’apprendimento. Il tempo di studio inizialmente è di un’ora a settimana, e con il tempo le ore aumenteranno cosi come la frequenza dei giorni. Solitamente solo dopo un paio d’anni, si comprende se l’interesse verso la conoscenza dello strumento musicale scelto è maturata, o si è spostata verso un altro strumento. Se l’interesse resta fermo e saldo, si inizierà un percorso di studi professionale completo.