SOS caldo. Ecco tutti i consigli per fare stare bene i bambini sia a casa che fuori.

sos caldo

SOS caldo. Fa troppo caldo? Ecco come intervenire per fare stare bene i bambini durante il lungo caldo estivo, sia a casa che fuori.

SOS caldo. Quando il caldo è troppo che fare? Fa molto caldo e si soffoca, i bambini soffrono più di noi. Bisogna fare sempre molta attenzione che siano ben idratati e non corrano il rischio di qualche colpo di calore.

Per combattere contro il caldo, fateli bere molto e teneteli con abiti leggeri e freschi.

Quando c’è molto caldo, non dobbiamo aspettare che ce lo chiedano, i bambini devono bere molto. A volte loro non si rendono conto e rischiano così di disidratarsi.

Non ci stanchiamo di raccomandare che i bambini devono essere monitorati sempre e in special modo se soffrono di alcune patologie. Nei periodi dell’anno in cui si soffre con le temperature troppo basse o troppo alte, bisogna controllarli ancora di più.

SOS caldo che fare con i bambini. Fa troppo caldo come fare per proteggerli.

In estate, le temperature si stanno innalzando ogni anno di più e la prudenza non è mai troppa.
Specie con i bambini piccoli, bisogna avere una maggiore attenzione perché loro non domandano le cose e se stanno male non siamo in grado di saperlo in tempo.

Ecco tutti i consigli per fare stare bene i bambini sia a casa che fuori.

– Quando sono costretti a uscire di casa perché i genitori devono recarsi al lavoro, i bambini devono avere la testa ben riparata da cappellini leggeri con delle visiere e indossare magliette e pantaloncini di cotone dai colori chiari. Se devono fare brevi tratti di strada a piedi vanno bene i sandali, ma sempre con dei calzini in cotone per evitare le vesciche. Molti bambini hanno piedi e mani che sudano molto; i calzini assorbiranno il sudore e li aiuteranno ad avere i piedini più asciutti.

– I lettini devono essere preparati con lenzuola fresche e sempre pulite. Il tessuto più adatto è il cotone e va aggiunto sempre un piumino per le ore notturne. I bambini possono dormire indossando una semplice maglietta di cotone o un pigiama leggerissimo.

– Quando si esce, bisogna sempre portare merende e acqua in abbondanza e incoraggiare i bambini a bere spesso. Per avere una maggiore idratazione è bene bagnarli sulla pelle, il viso e inumidire anche i capelli.

– E’ necessario portarli fuori nelle ore più fresche del mattino oppure al tramonto. Le ore più sconsigliate sono tra le 11,00 e le 17,00.

– Evitare di fare lunghi percorsi specialmente in macchina.

L’abitacolo si riscalda molto d’estate e i bambini ne soffrirebbero. Attrezzare l’auto di parasoli e di vetri oscurati. Se necessario, si può usare l’aria condizionata accesa al minimo.

– Curare l’alimentazione è importante. Bisogna arricchirla di cibi ricchi di sali minerali. Frutta fresca di stagione e verdura. E’ utile preparare delle minestre ricche e farle mangiare fredde. Sono nutrienti e aiutano il bambino a ricaricarsi dei sali minerali perduti. Le proteine sono importanti, ma la quantità non deve essere eccessiva e si deve scegliere carne e pesce magri.

– Anche a casa i bambini soffrono il caldo e per alleviare la loro sofferenza, sarebbe utile procurarsi una piscina per bambini dove possono giocare liberamente e rimanere sempre freschi. Si possono teneri anche nudi, basta non esporli alle correnti d’aria e usare acqua temperata.

Un bagnetto rinfrescante si può fare diverse volte al giorno, anche senza utilizzare necessariamente un detergente ogni volta.

– I neonati che assumono latte materno non hanno necessità di bere acqua. Si può aumentare, però la frequenza delle poppate. Si deve avere cura che non soffrano il caldo, tenendoli vestiti soltanto con una maglietta di cotone o il body e naturalmente il pannolino. Bisogna controllare che non siano sudati ed eventualmente cambiarli subito. In questo modo si eviterà che possono raffreddarsi.

– Con l’aria condizionata bisogna essere molto cauti. Si dovrebbe evitare negli ambienti con bambini piccoli per evitare otiti e infezioni respiratorie. Se proprio non se ne può fare a meno, bisogna assicurarsi che i filtri siano puliti e la temperatura non deve essere troppo alta. Basta qualche grado più fresco rispetto alla temperatura esterna.

– SOS caldo. Evitate di portare i bambini fuori nelle ore più calde della giornata.

Rischierebbero colpi di calore e scottature. Se si va in spiaggia scegliere le prime ore del mattino e andare via alle 10 e 30. In queste ore, mettere la crema a protezione totale e tenere all’ombra i bambini. In acqua si potrebbero scottare, allora è bene ripararli sempre con la crema e un cappellino. Sul bagnasciuga tenerli con delle magliette bianche.

D’estate i bambini vanno tenuti in luoghi freschi e riparati dai raggi del sole. Il sole è importante per la vitamina D, che aiuta lo viluppo delle ossa, ma bisogna essere sempre cauti e prudenti.