Bimbi in auto, ecco le nuove regole sui seggiolini: Rispettiamole per la loro sicurezza.

bimbi in auto

Bimbi in auto. Le nuove regole sui seggiolini vedono l’introduzione dello schienale che aiuta il bambino a stare con la testa maggiormente sostenuta.

Con l’arrivo delle ferie estive, molte famiglie si mettono in viaggio. Se in macchina ci  sono anche dei bambini, occorre conoscere le nuove regole sui seggiolini.

Bimbi in auto? Per la sicurezza dei nostri bambini è bene conoscere le ultime novità che riguardano i seggiolini auto.

Quando ci si mette in viaggio, soprattutto per percorsi lunghi è bene tenere i bambini seduti negli appositi seggiolini. Questa regola vale anche quando si percorrono brevi tratti.
La sicurezza non è mai abbastanza e anche una piccola frenata può salvare la vita.

I bambini staranno più comodi, saranno ben fissati ai seggiolini e se occorre, potranno anche dormire senza essere disturbati.

Non sottovalutiamo queste regole perché viaggiare con un bambino in auto non è facile.

I bambini si muovono e si alzano sui sedili, quando il mezzo è in movimento. Spesso capita che vogliano passare accanto al guidatore e questo è molto pericoloso.

Per evitare pericoli è importante tenerli seduti negli appositi seggiolini.

In questo modo l’autista non avrà distrazioni e si ridurranno i rischi di incidenti, a volte anche gravi.
All’inizio dell’anno 2017, con l’entrata in vigore della direttiva ECE R44-04, era stato introdotto l’obbligo dello schienale sui dispositivi per bambini sotto i 125 cm.

In questi mesi, è stata introdotta una seconda parte della riforma (R129-02).
Riguarda i sistemi di ritenuta destinati ai bambini a partire dai 100 cm di altezza in poi.
La novità più importante è che sarà:

 vietata la vendita di seggiolini senza schienale.

Chi già possiede un seggiolino, ma è sprovvisto di schienale, può continuare a utilizzarlo, purché sia omologato.
Non sarà più obbligatorio, invece, il ‘sistema Isofix’ per i bambini da 1 metro a 1 metro e mezzo di altezza.
I genitori saranno liberi di scegliere le modalità di installazione che preferiscono.
Per chi non sapesse cos’è il sistema Isofix chiariamo che si tratta.

E’ un sistema di montaggio del seggiolino che in Europa è conosciuto da oltre 10 anni . In Italia, invece, solo da qualche anno. Questo sistema di montaggio molto semplice, permette di non utilizzare la cintura di sicurezza dell’auto.

Il termine Iso significa International Standardization Organization e FIX Fixation.
Bisogna fissare il seggiolino sul sedile con l’isofix. Ha connettori vicini al seggiolino più una base di ancoraggio, che impedisce ogni movimento rotatorio.

Per la sicurezza dei nostri bambini è importante seguire le norme di sicurezza dei seggiolini da fissare alle automobili.

Coloro che non rispetteranno queste regole e faranno viaggiare i bambini in auto senza sistemi di ritenuta adeguati, rischiano una multa.
L’importo applicato va da 80 a 323 euro.
Nel caso in cui, nell’arco di due anni si prenderà la stessa multa, scatta la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Seguiamo tutti questi consigli e provvediamo subito ad attrezzarci di un seggiolino omologato e con i requisiti richiesti.