Anche in estate ci si può ammalare: cosa sapere

0

I bambini possono ammalarsi anche in estate: il caldo, le sudate, gli sbalzi di temperatura, l’alimentazione, sono tra le principali cause di febbre, gastroenteriti, otiti, mal di gola e stati influenzali. La gastroenterite, è una malattia infiammatoria che interessa l’apparato gastro-intestinale, che può essere causata da virus, batteri o da protozoi. Suddetta malattia, può essere trasmessa tramite contatto, e in estate le possibilità di contagio aumentano a causa dell’aumento delle temperature che favoriscono la proliferazione di germi e batteri nell’intestino.

La gastroenterite si manifesta con dolore addominale persistente, diarrea, nausea e/o vomito, sudorazione abbondante, e stato di malessere generale; nei casi di manifestazione più acuta può essere accompagnata da febbre alta. Le possibilità di contagio sono molto alte, perché questa malattia si trasmette mediante contatto di mani e bocca, ma è anche importante prestare al cibo, ovvero al lavaggio delle verdure e della frutta, e alla conservazione dei cibi oltre che alla loro scadenza. Se gli alimenti vengono trasportati, bisognerà necessariamente conservarli in una borsa frigo, cosi da non alterarne le proprietà ed evitando in questo modo, che diventino dannosi.

La gastroenterite va combattuta con delle terapie specifiche: prima di tutto i liquidi che andranno re-integrati per compensare quelli persi e farmaci antibiotici che eliminino il virus. Nei casi di febbre, vengono somministrati anche antipiretici e calmanti per il dolore. Anche l’alimentazione è di fondamentale importanza perché almeno durante la fase acuta dovrà essere leggera e priva di dolciumi, fritti e alimenti con conservanti.

La febbre, è altrettanto comune in estate, e può essere causata da sbalzi di temperatura, o può avere anche origine virale. E’ importante sapere che la febbre è molto comune i bambini sono molto inclini a contrarla, anche a causa del caldo. Altro fattore è il cosiddetto colpo di calore altrimenti apostrofato come insolazione; molto spesso nonostante le precauzioni, i bambini possono scottarsi e manifestare nausea, vomito e febbre.

Altra problematica che riguarda i bambini d’estate, è quella dell’otite: trattasi di una patologia inerente all’orecchio interno o esterno, che può portare dolore, gonfiore, nevralgia e anche febbre. L’otite è un’infiammazione, che può essere causata dagli sbalzi di temperatura, dall’esposizione costante all’aria condizionata, oltre che da fattori quali il contatto con la sabbia sporca e l’acqua di mare altrettanto sporca.

Dunque, i bambini possono ammalarsi d’estate, per diverse ragioni, e queste sono solo alcune delle patologie che possono manifestarsi. E’ importante cercare di prevenirle, o di curarle prontamente con i medicinali giusti o l’intervento del pediatra.