Le passioni trasmesse dal papà quanto contano per il bambino

le passioni trasmesse dal padre

Le passioni trasmesse dal papà hanno una grande importanza nello sviluppo del bambino. Fin dai primi attimi di vita, i papà devono prendersi cura dei loro figli, li devono accudire e trasmettergli la loro personalità.

I bambini necessitano di entrambe le figure di riferimento per crescere con il giusto equilibrio psicofisico.

Spesso i papà non trovano il coraggio di prendersi cura dei loro bambini perché troppo delicati. Invece, non devono sentirsi inadatti o sottovalutarsi, e se svolgono una professione troppo pesante o amano uno sport che per un piccino non è molto indicato, la loro forza e il loro carattere serve comunque per rafforzare la personalità del bambino in crescita.

I bambini hanno bisogno sia della tenerezza, delle coccole e della figura femminile, ma sentono il bisogno di ricevere quella forza che gli arriva dalla voce forte e dall’abbraccio possente di un padre.

Papà e figli devono trascorrere più tempo assieme. Perché trasmettendo le loro passioni sono tanti i benefici che un bambino ne può trarre.

Un padre deve trasmettere l’energia, le proprie emozioni e la sua gioia, ma non nascondere le sue fragilità e la fatica occorsa nell’affrontare le situazioni. Quando è stanco e nervoso, è bene condividere con il proprio bambino anche questo stato d’animo, perché i bambini imparino che nella vita non è tutto facile.

Rendendo partecipe il bambino delle proprie passioni, con i pro e i contro, lo aiuta a crescere forte e a saziare la sua curiosità.

Un bambino desidera conoscere il luogo dove il papà trascorre la maggior parte della giornata, quindi una mattinata in cantiere con le dovute precauzioni o in ufficio, fanno molto bene allo sviluppo cognitivo e psicologico del bambino.

Trascorrere più tempo con il proprio papà, che trasmette le proprie emozioni permette di rafforzare questo legame naturale e accrescere l’autostima reciproca.

Un buon padre fa un bravo bambino.

Lo dimostra la ricerca quanto sia importante che un padre trascorra molto tempo con il proprio figlio. Legame forte e duraturo e allo stesso tempo benefici per la crescita e lo sviluppo del bambino.
Sia il buon esempio che la presenza di un buon padre lasciano la loro indelebile impronta sulla personalità dei loro figli.
Non importa quali siano le passioni, un padre non deve crearsi alcun problema perché la cosa importante è mostrare come ci si pone di fronte alla fatica e la tenacia per raggiungere gli obbiettivi.
Questo forgia il bambino, lo fa crescere forte e responsabile fin da piccino. In questo modo, un bambino non teme le novità e gli impegni da affrontare, si sente più sicuro e l’esperienza del padre gli serve per crescere. Il papà è un importante punto di riferimento.

Il compito dei genitori è insegnare tutto ciò che loro già sanno.

Non importa quali siano le loro passioni, si tratta di strumenti che devono servire per aprire la mente a un bambino, accrescere la sua sensibilità e permettergli di fare delle scelte future.

Se il papà ama stare ai fornelli, ecco che coinvolgere il proprio bambino a preparare una pizza diventa un modo per stare più tempo assieme. E’ divertente mettere le mani in pasta e diventa un gioco fatto di amore e unione che si consolida sempre di più.

I padri amano il calcio?

Nel tempo libero si può scendere in piazza a giocare oppure organizzare una partita insieme ai compagni e i loro padri, mentre le mamme sono a lavoro o stanno accudendo il fratellino più piccolo.

Amano disegnare o dipingere?

I bambini amano essere coinvolti nel ridipingere una cameretta o semplicemente rinnovare una scatola o una cassetta.

Trasmettere le proprie passioni ai figli, diventa per loro una sorta di eredità da tenere cara e gli permetterà di mettere a frutto l’esperienza acquisita.

Permettendo al bambino di conoscere meglio il proprio padre con i suoi punti di forza, ma anche con le proprie debolezze, impara ad amarlo e stimarlo di più.

Un padre dinamico, con tanta voglia di fare, crea esperienze uniche per tutti i membri della famiglia. E’ importante il coinvolgimento emotivo e appena c’è un po’ di tempo libero è bene organizzare un’escursione in luoghi dove c’è da imparare sempre qualcosa. Grotte, cave e luoghi che hanno lasciato le tracce di un passato di storia.

Fare un viaggio tutti insieme e partecipare a iniziative cittadine, eventi culturali e tutto ciò che collega alle passioni del papà per accrescere anche le conoscenze del figlio.

Leggere e vedere insieme documentari, andare al cinema o guardare a casa una videocassetta; recarsi a teatro e alle feste cittadine. Essere presente alle sagre e partecipare alle mostre d’arte. Fare insieme dei corsi di cucina per famiglie e andare su internet per scoprire con video e immagini quante cose nel mondo ci sono da esplorare.

Per sviluppare la curiosità di un bambino ci sono miliardi di cose da fare. Per permettergli di fare altrettante domande a cui spesso è anche difficile rispondere.

Un buon padre non è colui che porta a casa tanti soldi che permettono al bambino anche di andare a scuola calcio o alla gita. Un figlio ha bisogno della sua presenza per crescere insieme e fornire a attingere da lui tutti quegli strumenti che lo aiuteranno a crescere con responsabilità e divenire a sua volta un buon papà.

Un padre non deve mostrare solo il suo lato duro e severo, ma un bambino ama scoprire in lui anche le sue debolezze.

Un figlio resta figlio per sempre e se un padre non lo ha ancora fatto, non è tardi per ritagliarsi del tempo libero e trascorrere più tempo con il suo bambino. Si fanno i compiti assieme e poi via in giro a giocare e soprattutto parlare tanto.

I padri che trascorrono più tempo con i loro bambini, si sentono anche loro ritornare alla loro infanzia e se non è stata molto bella, si può sempre recuperare, guardando avanti per costruire un futuro migliore con il proprio figlio.

Molti genitori separati fanno del male ai figli quando un genitore vieta all’altro di vedere il proprio figlio. Non riflettono sul male che stanno facendo a un bambino in crescita che ha bisogno di figure solide a cui aggrapparsi. Un bambino non giudica, ama i genitori per quello che sono e se si sente amato è tutto ciò di cui hanno bisogno.

Lo dimostra la scienza che i figli di papà presenti durante la loro crescita e che stanno molto tempo assieme trasmettendogli le loro passioni, accrescono il loro QI intellettivo. 

Avranno maggri soddisfazioni professionali, un’ autostima più alta e una maggiore fiducia in se stessi. Specie le bambine faranno le scelte migliori nel momento di relazionarsi con un partner. Bambini che si sono rapportati bene con i loro papà diventeranno degli adulti con dei legami sociali positivi.