Giocattoli in legno per i bambini. Perché sceglierli?

giocattoli in legno

Ricordate i cari vecchi giocattoli in legno che non si rompevano mai? Sentiamo ancora il loro profumo. Erano sicuri e davano libero sfogo alla nostra immaginazione. Perché è meglio sceglierli per i nostri bambini e non sostituirli con quelli che nel tempo si sono trasformati?

Giocattoli in legno, quelli si che ci facevano sognare. Ci piacerebbe che anche i nostri figli potessero assaporare l’emozione che noi provavamo nel giocarci.

Ogni bambino ha il proprio giocattolo preferito e i genitori sono attenti che sia sicuro e più adatto possibile alla sua età. Esistono giocattoli di plastica morbida e di plastica dura. Con batterie che permettono di muoversi ed emettere dei suoni. Quelli didattici insegnano a parlare e cantare e poi ci sono anche quelli che aiutano a fare calcoli matematici e insegnano le lingue. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

I nostri vecchi giocattoli in legno, non avevano molti optional. Eravamo noi a muoverli, noi parlavamo o emettevamo dei suoni per loro e per divertirci ci inventavamo ogni volta una storia diversa.

I maschi facevano giochi più movimentati, correvano e si scontravano con i coetanei simulando una lotta, la guerra o delle avventure.
Le femminucce erano più miti e preferivano giocare a prendere il tè con le amiche o portavano i bambolotti in giro con una carrozzina.

Era sempre divertente perché potevamo giocare da soli, ma anche in gruppo era un vero spasso.

Chi possiede ancora dei giocattoli dell’infanzia in legno li tiene con grande cura come se fossero degli oggetti preziosi.
Oggi in commercio stanno ritornando i giocattoli in legno e già molte famiglie li regalano ai propri bambini.
Coloro che ancora producono questo genere di giocattoli credono fermamente nei loro benefici. Sanno che sono educativi e soprattutto sicuri, sia per i bambini che per l’ambiente in quanto non inquinano.

Perché dobbiamo preferire i giocattoli in legno piuttosto di quelli di oggi?

I giocattoli in legno hanno caratteristiche molto diverse rispetto ai giocattoli di oggi, poiché vanno bene per tutte le diverse fasi di sviluppo del bambino. Non avendo batterie che permettono meccanismi particolari è il bambino a decidere come organizzare il gioco.
Permettono di liberare tutta la sua creatività e la fantasia, cose molto importanti per il suo sviluppo intellettivo.

I giocattoli di oggi non danno stimoli e il bambino subisce delle attività ripetitive senza poter decidere liberamente. Diventa tutto meccanico e a volte anche stancante e noioso.
Oggi i bambini parlano poco e sono più taciturni perché i giochi che fanno non richiedono troppi stimoli, a differenza di un tempo quando i bambini mentre giocavano parlavano molto. Raccontavano storie e fantasticavano. Questo era molto stimolante e li aiutava nel momento in cui dovevano fare un componimento perché erano più capaci di raccontare una trama.

Con i giocattoli in legno i bambini stanno più calmi e tranquilli.

Il gioco non è troppo movimentato e mentre lo fanno si rilassano. Oggi, invece, molti bambini appaiono nervosi quando giocano. Si stancano subito poiché le attività da fare sembrano troppo eccitanti rispetto alla loro età.
I giocattoli a batteria contengono una combinazione di luci, suoni e movimenti automatizzati che a volte forniscono al bambino troppe informazioni. Ha i suoi lati positivi perché gli insegna che ad ogni pulsante corrisponde un risultato, ma si riduce la sua creatività.
Con i giocattoli di oggi, i bambini tendono a cambiare gioco in poco tempo, mentre quello in legno diverte perché lo stesso fornisce maggiori stimoli, permettendo di inventare ogni giorno un gioco nuovo.
Il giocattolo in legno si presta alle esigenze del bambino che possono essere ogni volta sempre diverse. Quando è più piccolo farà dei giochi semplici, ma man mano, il suo modo di giocare diventerà sempre più articolato.

Quando in cameretta ci sono i giochi in legno si crea un’atmosfera rilassante e magica che attira sia grandi che piccini.

Il materiale di legno stimola la manualità del bambino che ama toccarlo e sviluppa allo stesso tempo le sue capacità sensoriali e anche la sua curiosità nel farlo.
I giocattoli in legno non contengono sostanze chimiche e non c’è nessun rischio che possano arrecare disturbi fisici nel respirarli. Sappiamo quanto i bambini abbiano l’abitudine di portare tutto alla bocca o di toccarsi gli occhi con le mani. Non c’è alcun pericolo.
Grazie al suo materiale questo tipo di giocattolo ha anche una lunga durata perché è resistente e non rischia di rompersi anche se viene lanciato per terra dal bambino. Inoltre, per la fabbricazione di questi giocattoli si ha un grande rispetto delle foreste che vengono sfruttate pochissimo considerando la lunga durata dei giochi.
Ricorrendo all’utilizzo di questo tipo di giochi si permette di produrre meno rifiuti, inoltre fra molto tempo i materiali possono essere anche riciclati.