Amorevole fermezza per educare i nostri bambini

Educare i bambini
Amorevole fermezza

I bambini vanno educati con amorevole fermezza, utilizzando un linguaggio pertinente e che sia allo stesso tempo solido ma carezzevole. I genitori, redarguiscono i loro figli in modo autoritario, fermo e severo: la severità è sicuramente un mezzo per imporre la loro autorità e per creare una netta differenziazione nei ruoli che contraddistinguono la figura genitoriale. Gli stessi genitori però, in moltissimi casi, dopo aver utilizzato forme di autorevolezza estremamente severe, si pentono della modalità scelta, si pentono di aver creato una distanza tra loro stessi ed i propri figli. Ecco dunque, come educare i bambini con amorevole fermezza.

Un’insegnante e counsellor e una pedagogista, hanno messo insieme delle linee guida per poter educare i propri figli nel modo giusto. Le autrici del libro “Invece di dire, prova a dire”, spiegano nel loro libro che è perlopiù un vademecum, come affrontare i capricci dei bambini, che spesso, spingono i genitori ad assumere un comportamento estremamente severo. I capricci dei bambini sono delle richieste indirette che i genitori devono comprendere; è importante che i genitori conservino un certo self control e che riescano a comunicare con i propri figli in modo sereno.

I capricci sono altro che un’esigenza che i bambini non riescono ad esprimere: spiegano le due autrici del libro; i genitori dunque, dovrebbero conservare la calma e riuscire a imporre la loro autorità con estrema dolcezza.

E’ importante scegliere le parole giuste: quando i genitori si rivolgono ai figli e spiegano cosa è giusto e non è giusto fare, spesso utilizzano un linguaggio non chiaro, che non viene compreso dai piccoli, e questo crea una mancata comunicazione. E’ importante che i genitori non razionalizzino troppo, e che dunque imparino ad interpretare i capricci dei bambini come un bisogno inespresso. Dunque, invece di imporsi in modo autoritario, è importante cercare di chiedere ai bambini di cosa hanno bisogno, cosa li preoccupa, li rattrista e in che modo è possibile risolvere il problema.

Non sempre i genitori si trovano preparati o predisposti ad ascoltare i propri figli, e spesso i figli non danno modo ai genitori di comprenderli: trovare la forma di comunicazione più produttiva, e cercare di utilizzare amorevole fermezza davanti ad ogni capriccio non è semplice; è comunque sempre importante che i genitori si fermino e cerchino di interpretare le esigenze dei bambini.

E’ sempre importante cercare di immedesimarsi, e cercare di guardare le cose dal punto di vista dei bambini. Questi ultimi, tendono ad ascoltare quando si sentono ascoltati. Scegliere le parole giuste, al momento giusto, nel modo giusto.