Leggere prima di dormire, ecco perché bisogna consentirlo ai figli

0
le illustrazioni

Leggere è una delle attività fondamentali per tutti i bambini, anche se non tutti i genitori si rendono conto di tale importanza. Ebbene, spesso e volentieri si abituano i figli ad addormentarsi leggendo loro una storia piuttosto che una favola per la buonanotte. Una volta cresciuti, però, si può notare con piacere come certe abitudini si siano conservate.

Ci sono vari motivi, però, che portano a pensare come per ogni bambino leggere sia davvero molto importante. Prima di tutto per via del fatto che rappresenta una vera e propria apertura mentale. Tramite la lettura, infatti, il pensiero diventa più ricco e si matura anche come persone. Tutto questo si verifica semplicemente per via della trasformazione che mettiamo in atto da parole a immagini, che avranno sempre delle differenze le une dalle altre.

La lettura è uno di quei regali che bisogna fare per forza ai propri figli, per fare in modo che loro abbiano tuti gli strumenti per interpretare nel migliore dei modi il mondo che li circonda, così come tutte le difficoltà che si porranno prima o poi sul loro percorso di vita. Chiaro che non bisogna obbligarli a leggere, ma deve essere qualcosa che viene naturalmente.

Prima di andare a dormire, quindi, è importante che i genitori non si dimentichino mai di leggere una favola ai propri bambini, cercando di soddisfare le loro esigenze in tal senso. Successivamente, si può cercare di invogliare i figli a farlo in totale autonomia. In questo, si mette a loro disposizione la possibilità di sfruttare uno strumento come la lettura che aiuta tantissimo nella fase di crescita, soprattutto perché li aiuta nella scoperta di tutto il mondo che si trova intorno a sé.

È dimostrato, d’altra parte, che i bambini che leggono sono quelli maggiormente creativi. Il fatto di essere abituati a leggere porta a sviluppare una serie di elementi particolarmente positivi, soprattutto in termini di utilizzo della fantasia e dell’immaginazione. Non è finita qui, dal momento che la lettura produce notevoli benefici sulla memoria, così come sulle capacità a livello cognitivo.

Non solo, dato che i libri danno una grande mano anche ad affrontare la quotidianità. La lettura si può considerare un vero e proprio strumento di conoscenza. Infatti, prima tramite le favole e le fiabe e poi mediante dei veri e propri racconti, i bambini sono in grado di osservare che comportamenti tenere per affrontare la vita di tutti i giorni.