Ricette di carnevale per bambini. Per coinvolgerli e rendere la festa ancora più allegra

ricette di carnevale

Con l’arrivo del Carnevale, si possono realizzare per i bambini molte ricette coinvolgendoli a mettersi in cucina.

Le ricette di carnevale per bambini sono sfiziose, piacciono davvero a tutti, ma non bisogna mai dimenticare di curare particolarmente gli ingredienti base. Trattandosi di dolci che devono mangiare i bambini si deve prestare una maggiore cura.

E’ importante scegliere alimenti di prima qualità e galline allevate a terra. Chi acquista le uova deve leggere sempre la scadenza e controllare una per una l’integrità del guscio.

Altri alimenti come gli agrumi, devono essere di origine biologica. Poiché nelle ricette si utilizza spesso la scorza, è importante che sia i limone che le arance non sia trattate con pesticidi e altri prodotti dannosi alla salute.

Vi proponiamo alcune ricette di Carnevale per i bambini, molto allegre e soprattutto buone. Renderanno gioiosi i giorni di Carnevale e coinvolgere i bambini sarà ancora più divertente.

Potete realizzare questi dolci carnevaleschi per un pomeriggio da trascorrere tra bambini, una festicciola in casa oppure da portare a casa degli amichetti.
Le ricette provengono anche da regioni d’Italia diverse. Alcune richiedono ingredienti che non sono adatti ai bambini, ma noi li abbiamo rivisitati per l’occasione.

Una delle prime ricette che desideriamo proporvi è quella classica delle chiacchiere di carnevale, chiamate anche bugie, cenci, frappe, frittole, crostoli, frappole, nelle divese regioni d’Italia. Gli ingredienti sono semplici e il procedimento veloce.

Questi dolci si tramandano da secoli e vengono sempre apprezzati proprio per la loro  semplicità che non richiede tanti costi.

Da dove deriva la nascita delle chiacchiere?

Le origini pare che risalgano all’epoca dei Romani quando venivano preparati dei dolci fritti a base di uova e farina, chiamai frictilia. In occasione del carnevale venivano serviti in strada ed erano molto pratici poiché se ne potevano realizzare tanti in poco tempo.
Chi li preparava doveva farne in quantità per farli durare fino alla Quaresima.

Mentre un tempo venivano cotte nello strutto, oggi si usa l’olio e vengono preparate anche al forno. Ci sono poi anche delle varianti come le chiacchiere al miele e fatte anche con il cacao o inzuppate nella crema di nocciole.

La leggenda napoletana narra che la Regina di Savoia era intenta a conversare, quando all’improvviso le venne fame. Così chiamò il cuoco di corte, Raffaele Esposito che le preparò velocemente un dolce al quale diede il nome di chiacchiere per il fatto che dovevano essere consumate mentre la Regina faceva quattro chiacchiere con i suoi ospiti.

Allora coinvolgiamo i nostri bambini e iniziamo con questa prima ricetta.

Chiacchiere di Carnevale per i bambini

Per i bambini, abbiamo scelto le chiacchiere che si possono fare anche al forno e si possono guarnire con nutella o altra crema di nocciole. Con questo procedimento, potete realizzare anche delle mascherine. Farete un figurone.
Ecco gli ingredienti:
500 gr di farina 00
140 gr di zucchero a velo
3 uova intere più 1 albume
la scorza d’arancia
4 cucchiai d’olio di semi
1/2 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo q.b. per la decorazione

Procedimento:
Unite tutti gli ingredienti da impastare con una forchetta o meglio nella planetaria.
Alla fine aggiungere l’albume che avete precedentemente montato.
Dopo avere lavorato bene l’impasto e reso omogeneo e liscio, lasciatelo riposare per 15 minuti a temperatura ambiente.
E’ il momento di stendere l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato. Utilizzate un mattarello per creare una pasta sottile.

Con una rotella dentata create tanti rettangoli o quadrati e fate un taglio al centro di ciascuno di loro.

A questo punto scegliete se cuocere al forno o friggere.
In forno vanno cotte a 180°C per circa 10 minuti.
Sfornate e disponetele su un vassoio da portata, quindi cospargetele di zucchero a velo.

Questa seconda ricetta piacerà moltissimo ai bambini.

Castagnole di carnevale per i bambini

Una ricetta provata e riprovata che sicuramente delizierà i vostri bambini è quella delle castagnole.

Ecco gli ingredienti:
300 gr di farina 00
2 cucchiai di zucchero a velo
2 uova intere freschissime
1 scorza di limone biologico
olio per friggere circa 1 litro
100 gr di burro
Preparazione
Unite tutti gli ingredienti e amalgamateli bene.
Lavorate l’impasto con le mani e formate tante palline grandi come delle castagne.
Fate scaldare l’olio in una pentola a sponde alte. Dovrà essere bollente.
Un po’ alla volta friggete le castagnole che devono risultare dorate.
Man mano che le castagnole sono cotte, disponetele su un piatto ricoperto con della carta assorbente.
Poi passatele su un piatto da portata e cospargetele di zucchero a velo.

La ricetta che vi proponiamo di seguito, oltre a essere buona è molto scenografica. Si tratta di realizzare delle stelle filanti colorate e anche dei coriandoli, utilizzando molti colori. L’idea piacerà molto ai vostri bambini.

Coriandoli e stelle filanti di carnevale

Quest’idea strepitosa richiede dei semplici ingredienti e un po’ di pazienza nella realizzazione delle stelle filanti. Il risultato sarà davvero sorprendente e i bambini ne saranno entusiasti.
Vediamo quali ingredienti occorrono e come procedere.
Ingredienti:
500 gr di farina
80 gr di zucchero
40 gr di burro
3 uova fresche
30 ml di latte
sale q.b.
la scorza di 1 limone biologico
il succo di un’arancia non trattata
coloranti alimentari q.b.
albumi per spennellare
1 baccello di vaniglia
olio per friggere q.b.
zucchero a velo q.b.
occorre
macchinetta per la pasta
cilindri per cannoli

Procedimento
In una ciotola versate la farina e scavate un buco centrale.
Aggiungete lo zucchero, la scorza grattugiata di un limone biologico, la vanillina e il sale.
Unite anche il burro ammorbidito a temperatura ambiente, quindi aggiungete le uova fresche.

A questo punto, poiché nella ricetta dei grandi, si prevede l’aggiunta di un liquore, qui unite al suo posto il succo di 1 arancia non trattata.

Unite al composto anche il latte e impastate con le mani fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Coprite la palla che avete formato con della pellicola e lasciatela riposare per 30 minuti in frigo.
E’ il momento di realizzare i coriandoli e le stelle filanti, quindi dividete l’impasto in tante parti quanti sono i colori diversi che intendete usare.
Aggiungete il colorante alimentare su ciascun pezzo e per poter lavorare la pasta sarà meglio indossare dei guanti in lattice che dovrete sostituire ogni volta che cambierete colore.

Avvolgete ogni porzione con della pellicola per evitare che la pasta si secchi.
Ora con la macchinetta della pasta stendete l’impasto e realizzate un foglio di 1 millimetro, quindi passatelo attraverso i rulli dentellati larghi. Otterrete delle strisce lunghe.

Ora avete bisogno dei cilindri per il cannoli su cui avvolgerete le strisce e per fermarle dovete spennellare con dell’albume.
Ripetete l’operazione con il resto della pasta di vario colore.
Per realizzare i coriandoli, utilizzate i ritagli di pasta e con un piccolo coppapasta realizzateli.
Ora bisogna riempire una pentola capiente con l’olio e lasciarlo scaldare a una temperatura tra i 170°C e i 180°C.
Aiutatevi con una schiumarola e immergete delicatamente le stelle filanti e i coriandoli. Basteranno pochi secondi di cottura, in modo tale che i colori resteranno inalterati.
Per una cucina più leggera e per non appesantire i bambini più piccoli, potete ricorrere alla cottura in forno. Basteranno 10 minuti con una temperatura di 180°C.

A cottura ultimata sfilate i coriandoli dai cilindri e disponeteli su della carta assorbente se sono stati fritti.

Spolverate i coriandoli e le stelle filanti con dello zucchero a velo.
Andranno a ruba, ma se desiderate conservarli o prepararli in anticipo, teneteli in un contenitore a chiusura ermetica in un luogo asciutto.

Se desiderate ricorrere a una ricetta sbrigativa e coinvolgere anche i vostri bambini, preparate la ricetta che vi stimo per proporre.

Frittelle di carnevale

Ingredienti:
500 gr di farina
150 gr di fecola di patate
200 gr di burro
100 ml di zucchero semolato
zucchero a velo q.b.
6 uova
sale un pizzico
1 bustina di lievito in polvere
la scorza di 1 limone biologico
olio per friggere

Procedimento
In una scodella, versate la farina setacciata assieme alla fecola di patate.
Aggiungete lo zucchero e i tuorli d’uovo.
Iniziate a lavorare l’impasto e unite anche un pizzico di sale.
Dopo aver amalgamato gli ingredienti, unite il burro sciolto, gli albumi montati a neve e la scorza grattugiata di un limone non trattato.

Impastate bene fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo e conservatelo in frigo per 30 minuti avvolto con una pellicola trasparente.

Trascorso il tempo utile, stendete la pasta di almeno d 1/2 centimetro, con il mattarello.
Utilizzando un bicchiere, realizzate tanti cerchi che dovete friggere in abbondante olio bollente.
Disponete le frittelle di carnevale su della carta assorbente, quindi trasferitele su un vassoio.
Spolverizzate con lo zucchero a velo.