Malattia esantematica “mani bocca piedi” Che cos’è e come riconoscerla. Cause e sintomi.

Molti non ne conoscono l’esistenza, ma la malattia chiamata mani bocca piedi è una malattia esantematica che coinvolge i bambini.

Anche se molti la chiamano invertendo le parole, si tratta comunque della stessa malattia esantematica, ultimamente frequente tra i bambini, ma ne sono colpiti anche gli adulti.

A memoria, nessuno si ricorda che tra le malattie esantematiche rientrasse anche questa e oggi si sta diffondendo anche tra gli adulti sui quali ha una reazione anche più invasiva.

L’esantema si manifesta con dei puntini sul palmo delle mani, sulle dita, nella pianta dei piedi e nel cavo orale. Le manifestazioni di questa malattia esantematica non sono uguali per tutti. In alcuni soggetti si evidenziano puntini sulla lingua e nel contorno della bocca. A molti si concentrano  maggiormente sui piedi e qualche puntino si presenta anche sulle dita delle mani.

Hand, foot and mouth chiamata così in Inglese, tende a guarire senza complicazioni.

Quali sono le cause di questa malattia esantematica.

La mani bocca piedi è causata dal virus Coxsackie o da altri enterovirus. Si manifesta fra la stagione estiva e l’autunno. Per poterla diagnosticare, occorre una visita medica. Il pediatra osservando l’esantema e i sintomi, potrà accertare con certezza di cosa si tratta. A volte molti bambini hanno delle manifestazioni cutanee talmente leggere che non è facile dare una diagnosi.

Nel caso di dubbio, il pediatra può richiedere un tampone faringeo o un esame delle feci.

Ma quali sono i sintomi che devono mettere in allarme ogni genitore?

– Inizialmente noterete che il vostro bambino accusa un fastidio alla bocca che può essere accompagnato a qualche linea di febbre.
– Mostra stanchezza e poca voglia di giocare.
– Si evidenziano alle mani e ai piedi delle lesioni e a volte all’inguine.
– Alcuni bambini manifestano nausea, vomito e inappetenza.

Quando avviene il contagio, il tempo d’incubazione varia dai 3 ai 6 giorni prima della comparsa dell’esantema.
I primi due giorni, compare la febbre che può arrivare fino a 38,5°C. Il bambino mostra scarsa voglia di mangiare, dolore allo stomaco e male alle gengive.

Si presentano all’interno della bocca e in particolare sulla lingua e nel contorno esterno della bocca, delle macule rosse che tendono a rompersi spontaneamente causando dolore e fastidio quando si mangia. Alcuni cibi irritanti fanno aumentare il dolore.

Dopo un paio di giorni la malattia si manifesta con le manifestazioni cutanee anche sulle mani e ai piedi. In alcuni casi compaiono delle pustole anche ai glutei e sulla schiena e alcune zone del corpo appaiono di colore rosa rispetto al resto del corpo.

L’esantema si concentra, però soprattutto nelle mani e nei piedi. Queste macchie rosse, con i giorni che passano, vanno incontro a delle desquamazioni.

La guarigione avviene spontaneamente in più o meno una settimana.

Raramente si manifestano episodi diarroici e febbre molto alta con la durata di più di 3 giorni. In questi casi è bene sentire il parere medico e fare una visita più approfondita.

Come trattare il bambino ammalato?

Come nella maggior parte delle malattie dei bambini si deve tenere sempre sotto controllo la temperatura corporea e tenere il bambino sempre idratato con acqua a temperatura ambiente e succhi di frutta.
Fanno bene le premute di arancia e limone, ma potrebbe avere fastidio a causa delle gengive irritate.
Il bambino non ha molta voglia di mangiare, ma specie se vi trovate in estate, incoraggiatelo con yogurt alla frutta e gelati.
Tenete il bambino in ambienti freschi e puliti ben arieggiati, ma lontano dalle correnti d’aria che potrebbero causargli l’innalzamento della febbre.

In quali casi bisogna preoccuparsi e correre al pronto soccorso.

Potrebbe verificarsi che la malattia si presenti in maniera aggressiva, quando:

1 La malattia bocca mani piedi si manifesta con delle ulcere e delle vesciche sulle labbra.
2 Se il bambino dovesse lamentarsi molto a causa delle gengive arrossate e gonfie.
3 Nel caso di sonnolenza e quando il bambino piange molto.
4 Quando il bambino è disidratato e non fa pipì da più di 8 ore e ha la bocca secca.
5 Il bambino ha un forte mal di testa e delira.

Nel caso di forte disidratazione occorre somministrargli dei fluidi per endovena.

Con la malattia mano bocca piedi, il bambino deve restare a casa per la durata dell’infezione e consultare il pediatra che stabilirà quando dovrà tornare a scuola.

Come si cura

Non c’è una cura specifica. Nel caso di febbre si deve somministrare il paracetamolo, per il dolore alla bocca qualche rimedio naturale come un collutorio per i bambini più grandi e uno sciroppo specifico per i più piccini. In caso di prurito si deve ricorrere a un antistaminico.

A tutt’oggi non è stato introdotto alcun vaccino in Europa e nemmeno negli Stai Uniti. E’, invece disponibile dal 2015 in Cina.

Per evitare la diffusione agli altri membri della famiglia, si deve evitare di rompere le bolle.
E’ importante seguire le più comuni norme d’igiene e lavarsi spesso le mani.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close