Macchie sulla pelle del bambino: le cause

Le macchie sulla pelle del bambino non sono poi così rare. Anzi. La cosa importante però è riconoscerle, farle vedere al pediatra e lasciare che sia lui a fare la diagnosi! Ma quali sono le cause per cui si formano?

Una macchia può essere scura (molto pigmento, le più comuni!), ma anche chiara (ipocromiche, è assente il pigmento). Può essere grande o molto piccolo. Una cosa in comune però ce l’hanno tutte queste macchie sulla pelle del bambino. Non sono rialzate, non si avvertono confini passandoci il dito.

Le cause possono essere davvero tante e quasi ogni genitore entra in uno stato d’ansia quando la vede comparire sulla pelle del proprio figlio. La cosa migliore da fare è parlarne con il pediatra e prenotare una visita dermatologica.

Le cause delle macchie sulla pelle del bambino

  • Micosi: i bambini sono molto soggetti a prendere i funghi della pelle. Spesso, soprattutto quando non osservati, cercano di trasgredire qualche regola come l’indossare le ciabattine in piscina e nelle docce pubbliche. Possono colpire varie zone del corpo e sono rossastri, di solito dalla forma circolare. La micosi può essere anche una macchia bianca.
  • Voglia: quando la macchia è scura, si parla di solito di voglie di caffè, caffè-latte o anche di vino.
  • Angiomi: sono macchie rosse, ed è una manifestazione cutanea vascolare che può essere presente dalla nascita, più o meno rialzata e di grandezza variabile. Di solito l’angioma scompare da solo. Possono essere in rilievo ad esempio quelle rosse e anche i contorni e le dimensioni sono molto variabili.
  • Macchie bianche: tante le cause delle macchie bianche ma ciò che preoccupa maggiormente il genitore o l’adulto che ne soffre è l’impatto estetico. Nella maggior parte dei casi infatti, si tratta di macchie innocue, come ad esempio la vitiligine.
  • Macchie mongoliche: sono macchie simili ai lividi, di solito compaiono sugli arti, la parte bassa della schiena e le natiche. E’ una discromia benigna, che può superare anche i 10 cm di dimensioni. Il nome deriva dal fatto che il 99% della popolazione mongola ne soffre, ma si tratta di un inestetismo passeggero che di solito scompare entro 1 anno di vita. Può però diventare permanente, in questo caso è il pediatra a prendere la scelta su come intervenire. E’ più comune nei bambini dalla carnagione scura.
  • Pityriasis versicolor: è chiamato fungo di mare impropriamente. Queste macchie sono scatenate da un microrganismo che si trova normalmente nei follicoli dei peli. In alcune circostanze possono sviluppare infezioni superficiali. All’inizio le macchie sono ovali e possono variare da un colore giallo a uno bruno. Le macchie possono essere desquamate. A un certo punto il microrganismo non permette più che la melanina sia sintetizzata e così diventa più chiara.

Esistono varie tipi di macchie sulla pelle del bambino. I genitori non dovrebbero mai trarre conclusioni affrettate ma semplicemente se le ritenete molto strane andate subito dal pediatra che vi fornirà il contatto di un buon dermatologo infantile. Ricordatevi di usare sempre la giusta protezione solare per proteggere la pelle dei vostri figli!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close